Archivio blog

mercoledì 3 aprile 2013

92•Giorno
02-04-13
Percorso: Tocumen (PANAMA) - San Carlos 140 km

Holà,
partito con entusiasmo nell' ombellico delle Americhe nel traffico e prima del ponte del canale di Panama deviazione all'Amador Causeway una striscia di terra naturale di 7 km nell'oceano, con vista sui grattacieli di Panama City.... Bellissimo... E poi rientro nella Panamericana con attraversamento del canale di Panama.... Sicuramente è il paese con meno povertà, si vede dai cartelli pubblicitari, dalle automobili e non è una battuta poche galline e galli ai bordi delle strade.... Stasera sono in un ristorante Italiano che si chiama Taverna Firenze! Non ho ancora cenato, ma ci ho scambiato due chiacchiere con il proprietario e lui Panama la definisce un diamante in mezzo alle povertà dei paesi Sudamericani e Centrali.
Percorso in saliscendi, molto caldo con un pò d'acqua che non è un problema a certe temperature....
Ciao a manana.

5 commenti:

Mirco ha detto...

Ciao Mauro, che strano, io mi sto alzando e tu probabilmente te ne stai andando a dormire. Buon inizio, anche se temo che il caldo sarà tuo compagno di viaggio per un lungo periodo. Sei arrivato molto vicino a Panonomè e nella prossima tappa penso raggiungerai abbastanza agevolmente Santiago Variloches. Il percorso è vallonato ma non ci sono salite. Il meteo ricalca le previsioni di ieri. Buona giornata e buona pedalata. Un abbraccio

sabina federigi ha detto...

Caro Mauro,Veronica Venturoli ti ha scritto su FB :"Caro Mauro ho letto che stai viaggiando come un' acrobata sopra il filo ma il rischio è solo quello di cadere in acqua quindi basta saper nuotare. A parte gli scherzi ti faccio a nome mio e dell’Associazione Fausto e Serse Coppi i più sinceri complimenti per quello che stai realizzando e moralmente stiamo tutti pedalando con te. In bocca al lupo
Claudio Pesci." credo ti faccia piacere ciao a presto Sabina

Mirco ha detto...

Ciao Mauro, ben arrivato a Santiago, domani mattina leggerò il tuo report ma direi che se sei arrivato li vuol dire che la giornata è stata buona. Domani sarà più dura, tappa tosta, con un dislivello di circa 2300 mt., non sono le Ande ma sarà difficile. Nei primi 90 Km. quattro salite le prime due brevi (2-3 Km) le seconde due più lunghe (5 Km), finale di tappa tranquillo. Ti consiglio di fermarti a San Juan O Cerillos dopo che avrai percorso 135 Km. perchè poi fino al km. 175 non ci sono villaggi e se dovessi trovare brutto tempo, difficoltà o contrattempi...certamente per chi ha attraversato Patagonia, Atacama e Ande, è un gioco da ragazzi, ma visto che nessuno ci insegue perchè strafare quando poi il giorno successivo puoi tranquillamente arrivare al Confine col Costa Rica con una tappa di altri 120 km. circa. Come ami dire tu "deciderà la strada"... Il meteo prevede ancora temperature alte attorno ai 30-32° e possibilità di piovaschi sparsi anche di forte intensità. Per adesso buonanotte e per domani buona pedalata

Isalma Pighetti ha detto...

Caro Mauro, oggi leggendo nel tuo diario che hai trovato un ristorante italiano, mi è venuto da sorridere per due motivi…uno è che noi italiani siamo come il prezzemolo, e cioè siamo dappertutto. Il secondo è che per un toscano come te, cenare alla Taverna Firenze sarà stato sicuramente come cenare a casa tua...o quasi, ma sicuramente la cucina di tua mamma sarà senz'altro migliore, italiana doc. Certo che con tutte la città italiane famose che abbiamo...proprio Firenze vai a scovare?... In questi giorni sembriamo lavoratori in un cantiere che lavora a catena, perchè come diceva ieri Mirco, noi andiamo a dormire e tu scrivi, noi leggiamo il diario e tu dormi, noi siamo al lavoro e tu ti svegli, noi ceniamo e tu pedali...Sincronismo perfetto! Ti seguiamo sempre, attendiamo tue news, a domani e ... buona notte!

MARIA MASTAI ha detto...

Già pensavo anch'io qui è primavera e fa freddo , tu vai verso l'autunno e fa caldo da quello che ci descrivi . Quando andiamo al lavoro tu stai dormendo , chissà quante cose ed emozioni ancora ti aspettano in questa super impresa . Certo come italiano ci rappresenti alla grande e immagino che al ristorante che poi ricorda la tua regione ti sei fatto conoscere con la tua simpatia . Attendiamo le tue notizie ciao amigo .