Archivio blog

martedì 2 aprile 2013

91•Giorno
01-04-13
Holà,
Sono sul cordone ombelicale delle Americhe, Panama!
Prima dell' addio alla Colombia i Colombiani mi hanno sorpreso ancora in positivo, appena arrivato sono stato assistito per imballaggio bici, borse e pratiche... Poi con la mancia ma davvero gentili! Il solito problema che quando sembra tutto a posto e sono in sala d'attesa mi chiamano per la bici.... Qui, quo, qu, qua.... Ok seconda chiamata, la bici ho dovuto spacchettarla.... La pompa, la tenda e il porta Gps la insospettiti... Sospettavano cocaina, addirittura dentro la pompa... Ma gentilissimi, l'irritato ero io... Ma poi adios con gusto e da parte loro perdon!
Tutto avventura ed ora Panama.... È talmente stretto Panama che devo stare attento a cadere nell'oceano.... Panamensi mucho domande....
Anche qua usano il dollaro americano.
Bici arrivata con bagagli e quindi con piacere la Mission/avventura/film continua....
Con il cambio dell'ora in Italia adesso siamo -7.
Hasta pronto!

5 commenti:

Isalma Pighetti ha detto...

Mauro ben arrivato a Panama!!! Gli imprevisti bici-imballo-imbarco ci sono e ci saranno sempre...è un bagaglio fuori grandezza e probabilmente agli addetti da sempre dei "problemi"...l'importante è risolverli, come sempre del resto riesci a fare tu. Bene, buona ri-partenza e stasera vediamo cosa di bello ci scriverai, ti aspettiamo alla prossima tappa. Buona pedalata. Ciao!

MARIA MASTAI ha detto...

Ehi buona ripartenza ! Mi dispiace che in aereoporto ti abbiamo creato dei problemi ! dai sono sempre cose risolvibili anche se ti fanno un pò innervosire . L'importante che tu stia bene e così continua la tua Mission . Buona pedalata amigo !Quante emozioni ci hai fatto vivere e in alcuni momenti eravamo preoccupati per la tua salute . Nei paesi poveri come hai sperimentato soprattutto in perù ci sono tante problematiche e la gente ha bisogno di qualcuno che gli ascolti . Quando sei stato a lima mi hai fatto ricordare l'esperienza in burkina faso . i poveri ci insegnano la semplicità e la condivisione e purtroppo nella centrifuga del mondo occidentale sono più difficile da vivere ed incontrare . Questi valori importanti li stai trasmettendo nel tuo progetto . continua così dagli Appennini alle Ande ed ora un'altra America , altri incontri . Ciaoo

Maria Federigi ha detto...

Buon Viaggio nel Nord America!!! Noi siamo sempre qui a seguirti!
un abbraccio

sergio ha detto...

Ciao Mauro ben arrivato a Panama, l'avventura continua. Stiamo già lavorando sulle prossime tappe che comunque non presenteranno grossissime difficoltà anche perché fatte le Ande tutte le altre salite saranno ponti dell'autostrada. Buon viaggio amigos Sergio

sabina federigi ha detto...

ssesuitGrande Mauro così possiamo chiamare gli 11000km! Meno male che la bici è arrivata a destinazione eravamo un pò in pensiero! Continua così che vai alla grande.l'idea dell'ombelico mi piace molto! Sei sempre originale!Penonomè ti aspetta a presto Sabina e famiglia