Archivio blog

domenica 20 gennaio 2013

20• Giorno
20 - 01 - 13
Riposo!

Ciao,
cosa potrei raccontare oggi? Sono in difficoltà perché molte cose avrei da dire... Non só sa dove iniziare ma ci provo!
Intanto mi mancavate perché per ultimi 4 giorni non ho potuto interagire direttamente con voi perché niente campo.... Pensate che da El Calafate a qua 650 km di desierto puro, solo Tres Lagos e Bajio Caracoles hanno spezzato questo tragitto... È affascinante, ma ho una paura che mi martella sempre, rimanere senza acqua e viveri.... Non oso immaginare se questo durante tragitto ci fosse stato il vento da paura contro.... Avete visto la foto con il carico d'acqua e viveri di Tre Lagos? Sembra molto... ma una volta arrivato a Perito Moreno non avevo molto... Consumo esageratamente, complice anche il caldo. Durante la pedalata più di una volta ho detto tra me e me, ma stò vivendo un  sogno? Vallate da film, mancavano gli indiani... Orizzonti infiniti che da lontano vedi cose non reali... Esempio quando ho incontrato la ragazza a piedi da lontano l'avevo scambiata per un cavallo che attraversava la strada.... Le nuvole all'orizzonte ti sembrano non só ....  E anche se sai che è quasi impossibile speri di trovare un chiosco con bibita fresche....il film ricontinua domani.... Altro ciak! Lo sterrato stà per finire, domani dovrebbe essere l' ultimo tratto  almeno per un pó... Suerte Amigos Italianos "VIVAS LAS VITAS"
Ciao Mauro
P.S. A parte voi tutti da casa sento molto vicini la presenza di Gesù e Maria lungo il cammino.
LI ringrazio per avermi scelto in questa missione. Grazie!?

11 commenti:

sabina federigi ha detto...

Caro Mauro anche a noi sei mancato! E anche noi abbiamo temuto per la tua incolumità! Manon abbiamo mai smesso di pregare e questo è il risultato sei qua a scriverci di nuovo! a inviarci meravigliosi panorami!Grazie per ciò che ci fai vivere attraverso la tua "nostra" esperienza. ciao apresto Sabina e famiglia

Mirco ha detto...

Buona serata Mauro, il riposo di oggi è senz'altro prezioso. Spero che il vento ti lasci tranquillo, ma forse è più insistente e fastidioso al Sud, che ti sei già lasciato alle spalle. Come ho commentato sulle foto, la strada che hai percorso è incredibile, non so come hai fatto a pedalarci sopra per decine di kilometri, comunque tra domani e dopodomani dovresti ritrovare l'asfalto.Viste le temperature che si sono alzate di parecchio fai attenzione all'alimentazione e bevi in abbondanza (anche se è peso in più da portare). Prossimo traguardo il nuovo confine col Cile per lasciare definitivamente alle spalle l'Argentina. Il viaggio continua....l'amore crede nell'impossibile. Grazie amico mio per tutte le emozioni, le sensazioni i luoghi e le storie di vita e di viaggio che ci regali.
Un abbraccio e....buona pedalata.

sergio ha detto...

Caro Mauro,
guardavo il GPS che non si muoveva e mi domandavo: possibile che dorma ancora??? Bene adesso sappiamo che stai bene e ti sei preso un giorno di riposo, concordo con Mirco ottima scelta le batterie vanno sempre ricaricate mai rischiare di andare in riserva. Ti seguiamo smepre con tanto affetto e speriamo che i nostri messaggi possano spingerti nei momenti di difficoltà. Buon riposo e che domani sia ancora più bello dei giorni che hai appena passato. Un abbraccio sergio

Maria Federigi ha detto...

Evviva Mauro ci scrivi di nuovo!!! La sera almeno io (ma immagino anche gli altri) sto qui in attesa di vedere se scrivi qualcosa o se metti qualche foto e se non lo fai durante il giorno mi connetto un sacco di volte per vedere se ci sei sul segnale o se hai scritto qualcosa!! E quando c'è anche sono un piccolo post è sempre enormemente emozionante!!! =) Forza non mollare!!! Per me sei un MITO!

MARIA MASTAI ha detto...

dai che ce la fai ! Mi raccomando riguardati . Buon riposo spero che riesca a farci tue notizie . Che bello è proprio una missione speciale la tua .Ciao

Maria Angela ha detto...

Caro Mauro, che bello leggere le tue notizie e sapere che stai bene!
Le foto parlano da sole mostrando la bellezza del posto e insieme le difficoltà della strada.Siamo con te in questo speciale viaggio di speranza.Grazie e...dalla Polonia ti mandiamo un poco di aria fresca per ritemprare le forze. Ciao.

Isalma Pighetti ha detto...

Ciao Mauro! Che bello trovare sul blog tue notizie! Ci sono mancate le tue impressioni del tuo splendido viaggio...e con quelle eravamo anche ansiosi di sapere come stavi...meno male ci racconti di stare bene, ne sono davvero felice! Non so se tu hai tenuto più il conto...ma con ieri hai già totalizzato 2000 km tondi tondi…record da vero campione! Mamma mia, in così pochi giorni di viaggio...Meno male che lo sterrato sta per finire, con l'asfalto sarà certamente tutto diverso! La presenza di Gesù e Maria che dici di sentire vicini ti accompagni sempre. Fuerza Amigo.

paolo paolo ha detto...

grazie di emozionarmi

Mirco ha detto...

Buonasera Mauro, o meglio da te buon pomeriggio, finalmente è riapparso il segnale GPS sparito dopo pochi kilometri dalla partenza da Perito Moreno, ora sei a pochi kilometri da Rio Mayo. Questa sera ti parlo un poco del percorso della settimana. Io cerco sempre di avere tutte le informazioni possibili sui percorsi che devi affrontare ed ho già analizzato tutte le tappe fino al Confine col Cile. Credo che ti sembrerà di vivere in un'altro mondo, stai passando dal nulla ad una zona piena di foreste, laghi, montagne e, sopratutto, con paesi, non tantissimi ma sufficienti a darti un punto di riferimento preciso. Ho visto che pedalerai portandoti sempre più in alto (San Carlo de Bariloche è circa a 1000 mtsm) ma la temperatura è abbastanza alta. Se non ci sarà pioggia dovrebbero comunque essere tappe, concedimi il termine, di tutto riposo....alla faccia...detto a chi sta pedalando da oltre 2000 kilometri, comunque tant'è, se devi arrivare ad oltre 25000 è inutile sottilizzare. Dicevo temperature alte quindi rimane la raccomandazione dell'alimentazione accorta e di bere sufficientemente. Dovrai gestirti cercando comunque un riposo tranquillo per ricaricare le "pile". Mi spiego meglio, pedala senza forzare e cerca la notte di recuperare al massimo perchè stanno per cominciare le scalate e, sopratutto, si sta avvicinando il Deserto di Atacama che credo sarà molto impegnativo per tanti aspetti, ma ne parleremo più avanti. Mi scuso con tutti gli amici che ti scrivono se sono logorroico, ma noi tutti che ti vogliamo bene in qualche modo dobbiamo esserti di aiuto ed io mi sono preso l'impegno di essere il tuo (non è blasfemia) "angelo custode pedalatorio". La gioia per la vita non ti manca ma sfrutta la bellezza che ti circonderà per caricarti e quindi consumare al minimo le energie nervose. Se puoi dammi qualche segnale su come funziona il programma di recupero fisico e quando pensi ti serva un aggiornamento.
Buona notte Campione

Isalma Pighetti ha detto...

Scusate, voglio a nome di tutti ringraziare Mirco pubblicamente, per tutto quello che sta facendo per Mauro. Avere costantemente i suoi suggerimenti da amico e da ciclista professionista non è cosa da poco, è il massimo! Da parte mia, ma penso anche da parte degli altri, questa è un'occasione di crescita, mi sto facendo una cultura sulla bici, sto imparando molto ed è uno spasso leggere ogni giorno il tuo commento, Mirco! Sono pure d'accordo con Giancarlo che...insieme farete grandi cose. Ciao e buon riposo a tutti!!!!

Mirco ha detto...

Grazie Isalma, mi metti in imbarazzo, cerco solo di aiutare un amico che sta facendo una cosa enorme con l'esperienza di quarant'anni di pedalate. Spero gli sia di aiuto ed al tempo stesso spero di non annoiare voi facendo il "sapientone", cerco solo, se ci riesco, di fargli "vedere" con un poco di anticipo, quali problemi potrebbe trovare sulla sua strada.
Certo che Giancarlo coi suoi iperpoteri terapeutici ed io con la mia esperienza, possiamo essere, anche se a decine di migliaia di kilometri di distanza, due ottimi compagni di viaggio per Mauro.